GIANNI TAMINO.

tamino

Laureato nel 1970 in Scienze Naturali.
Docente dal 1974 di Biologia generale e dal 2001 di Fondamenti di Diritto ambientale al
Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova; fa inoltre parte del corpo docente del Corso di
specializzazione in Bioetica a Padova e del Master in Comunicazione delle Scienze Naturali
all’Università di Parma.
Ha svolto ricerche sugli effetti mutageni e cancerogeni degli inquinanti ambientali e, più
recentemente, sugli effetti ambientali e sanitari delle biotecnologie e, in particolare, degli organismi
transgenici .
E’ stato membro della Camera dei Deputati dal 1983 al 1992 e membro del Parlamento
Europeo dal 1995 al 1999, dove si è occupato di ambiente, energia e biotecnologie.
E’ stato membro del Comitato Nazionale per la Biosicurezza e le Biotecnologie, presso la
Presidenza del Consiglio dei Ministri e, in particolare, del Gruppo di lavoro sui rischi biologici, e
della Commissione Interministeriale per le Biotecnologie. Attualmente è membro del Gruppo di
Lavoro sugli OGM del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.
Sui temi dell’ambiente, dello sviluppo sostenibile e delle biotecnologie ha pubblicato
numerosi articoli su riviste a carattere scientifico, culturale e divulgativo. Ha partecipato a numerosi
Convegni e a numerose trasmissioni televisive e radiofoniche, in particolare alla RAI.
Ha prodotto per conto di vari comitati di cittadini osservazioni (in forma di relazione) allo
Studio d’impatto ambientale di Centrali elettriche e di Inceneritori.
Autore con Fabrizia Pratesi del libro “Ladri di geni”, pubblicato nel 2001 da Editori Riuniti,
ha poi pubblicato “Il bivio genetico”, Edizioni Ambiente (2001) ed è coautore del testo “OGM: le
verità sconosciute di una strategia di conquista”, a cura di L.Silici, Editori Riuniti (2004).
Ha fatto parte del Gruppo di lavoro che ha realizzato il volume “Transgenesi, Clonazione,
Xenotrapianto. Analisi scientifica, giuridica ed etica sull’impiego degli animali”, a cura di L.
Ravarotto e R. Pegoraro, ed Piccin (2003)

Comments are closed.

-->